Our response to the COVID-19 pandemic

La nostra risposta alla pandemia COVID-19I dispositivi radiologici contribuiscono alla valutazione iniziale della gravità e al monitoraggio dei casi di COVID-19

I sistemi di imaging radiologico rappresentano un’importante risorsa diagnostica per i pazienti affetti da COVID-19, soprattutto nei casi in cui vi sia una disponibilità limitata di altri metodi diagnostici a causa del rapido aumento dei positivi. Per gestire il numero crescente di pazienti, in molti luoghi sono state allestite aree isolate dedicate alla diagnosi e al trattamento del COVID-19. Esistono soluzioni per consentire l’utilizzo di macchine a raggi X in questi ambienti isolati.

  • La radiografia toracica (RX-torace) è l'esame più comune nei reparti di emergenza e può essere necessaria per stabilire parametri di riferimento. Il gold standard prevede lo svolgimento dell'esame con il paziente in ortostatismo.1, 2
  • I casi medi e gravi, per esempio le polmoniti, sono rilevabili anche in 2D. Il triage è importante per garantire la disponibilità di TAC per le situazioni più gravi.
  • I dispositivi radiologici fissi consentono di effettuare radiografie toraciche sia con il paziente in ortostatismo che disteso a letto in stanze extra dedicate.
  • Gli operatori possono rimanere all’interno della sala radiologica, senza doversi spostare tra la sala di controllo (ambiente “pulito”) e la sala radiologica (ambiente “infetto”).
  • I sistemi radiologici mobili sono utilizzati per il controllo di casi particolarmente gravi: il dispositivo viene portato vicino al paziente nell’unità di terapia intensiva, per esempio, evitando spostamenti complessi in ospedale.

 

  • Il test molecolare (RT-PCR) è considerato la soluzione di prima linea per la diagnosi diel COVID-19. Tuttavia, le RX o TAC toraciche possono tornare utili per la valutazione iniziale della gravità della malattia e il monitoraggio della sua progressione, se clinicamente indicato per i casi gravi2.
  • La maggior parte dei pazienti affetti dalle forme più gravi della malattia mostra anomalie nelle radiografie toraciche3.
  • Gli esiti radiografici tipici mostrano opacità aeree, opacità a vetro smerigliato (GGO) e addensamenti4.

 

MULTIX Impact

Valutazione radiografica delle polmoniti

La radiografia contribuisce alla valutazione iniziale della gravità della malattia e al monitoraggio della sua progressione. Le radiografie toraciche possono mostrare i segni caratteristici della polmonite virale. MULTIX Impact5 è un sistema radiografico modulare e flessibile che soddisfa diversi requisiti clinici. Siemens Healthineers offre soluzioni specifiche da utilizzare in ambienti temporanei dedicati alla diagnosi e al trattamento diel COVID-19. È possibile installare questi sistemi in container fissi interni ed esterni per renderli accessibili nelle aree più critiche o isolate.

MOBILETT Elara Max

Monitoraggio e triage delle polmoniti tramite radiografia mobile

I sistemi di radiografia mobile consentono di monitorare la progressione della malattia nei casi più gravi. È possibile spostare i dispositivi direttamente accanto ai pazienti nell’unità di terapia intensiva, per esempio, evitando il trasporto dei pazienti in ospedale. MOBILETT Elara Max6 garantisce condizioni igieniche migliorate grazie al rivestimento antimicrobico, ai cavi interamente integrati e alle superfici lisce e chiuse.

Disinfecting X-ray Products

I pazienti affetti da COVID-19 che si sottopongono a esami per cui è necessario l’utilizzo di dispositivi medici possono contaminarne le superfici, trasmettendo così la malattia. Si raccomanda di disinfettare i dispositivi dopo ogni utilizzo.

Ecco le nostre indicazioni per la prevenzione della contaminazione dei dispositivi medici.

 

1

2

3

4

5

6