Women and the Reproductive Lifecycle

Women and the Reproductive Lifecycle

La vita riproduttiva della donna è contrassegnata da molteplici cambiamenti. La progressione dall'infanzia, la pubertà fino alla menopausa dipende da un intricato equilibrio tra numerosi processi fisiologici responsabili della variazione dei livelli degli ormoni sessuali.

 

 

Durante la vita riproduttiva della donna possono presentarsi diverse condizioni che ne influenzano lo stato di salute e la qualità della vita. Gli ormoni sessuali hanno un ruolo essenziale nei processi biologici e nei cambiamenti fisiologici che caratterizzano le diverse epoche della vita di entrambi i sessi; tuttavia nella donna sono stati correlati allo sviluppo di allergie, malattie autoimmuni, malattie della tiroide, tumore della mammella, osteoporosi e malattie cardiovascolari.

  • La pubertà precoce è 10 volte di più frequente nelle giovani adolescenti.1
  • In circa il 40% delle pazienti l'infertilità è causata da anovulazione, condizione in cui non si verifica il rilascio di un ovocita da parte dell'ovaio.2
  • Ottocento donne muoiono ogni giorno per cause prevenibili collegate alla gravidanza e al parto.3
  • Dopo la menopausea, le donne sono maggiormente soggette a indebolimento della funzione urinaria e cerebrale, diminuzione dell'elasticità cutanea come della potenza e del tono muscolare, ridotta acutezza visiva e sovrappeso.4
Contattaci

Puberty

La pubertà è quella fase fisiologica di sviluppo durante la quale il corpo del bambino si trasforma in un corpo adulto capace di riprodursi.5 Nel sesso femminile è annunciata dalla comparsa delle prime mestruazioni, una tappa importante nella vita riproduttiva della donna.
 

Che cos' è il ciclo mestruale?
La mestruazione è la ciclica perdita di sangue che si verifica in seguito all'eliminazione da parte dell'organismo del tessuto di rivestimento interno della cavità uterina. La regolarità del ciclo mestruale è indice di normale funzionamento del sistema riproduttivo.6

Le differenze più significative tra il sesso maschile e quello femminile relative alla pubertà sono l'età del suo esordio e i principali steroidi sessuali coinvolti. Le ragazze raggiungono la maturità riproduttiva circa 4 anni dopo la comparsa dei primi cambiamenti fisici, tipici della pubertà, diversamente dai ragazzi in cui il processo è più lento ma con una crescita continua per circa 6 anni dal suo esordio.7 L'aumento di statura in età postpuberale è raro in entrambi i sessi.
 
Nell'America del Nord il primo segno della pubertà per le giovani ragazze, il bottone mammario, compare normalmente tra gli 8 e i 13 anni, età media di 10 anni.8

  •  La durata media della pubertà è di 4 anni, ma può variare da 1,5 a 8 anni.8
  • Il primo ciclo mestruale nelle ragazze statunitensi si verifica tra i 12 e i 13 anni, invece che a 14 anni come nel 1900. La regolarità ovulatoria è raggiunta dopo circa 20 cicli mestruali a partire dal menarca (primo flusso mestruale).8
  • Un ciclo mestruale normale dura circa 28 giorni, anche se nelle adolescenti può variare da 21 a 45 giorni.8
  • Nei paesi in via di sviluppo, il sanguinamento uterino anomalo sembra interessare circa il 5-15% delle donne in età fertile.9
  • Il sanguinamento uterino anomalo è un'importante indicazione all'isterectomia, la procedura non ostetrica più comune e maggiormente effettuata nelle donne sia negli Stati Uniti che nel Regno Unito.9

Amenorrea, ovvero assenza di flusso mestruale. Il termine è utilizzato per descrivere la mancanza del flusso mestruale nelle:6

  • Giovani donne con assenza di mestruazioni dall'età di 15 anni
  • Donne e ragazze, con precendenti flussi mestruali, che presentano assenza di mestruazioni per un periodo superiore ai 90 giorni
     
  • Le cause includono:

          • Gravidanza

          • Allattamento al seno

          • Eccessiva perdita di peso

          • Disturbi alimentari

          • Stress

 
Dismenorrea, ovvero ciclo mestruale doloroso, inclusi i crampi di intensità particolarmente severa. I crampi mestruali nelle adolescenti sono causati dall'eccessiva produzione di una particolare sostanza chimica denominata prostaglandina.6

Infertility

L'infertilità riguarda circa il 10% della popolazione; poichè colpisce individui appartenenti a tutte le classi socio-economiche e di diversa razza, etnia e religione, esistono molte probabilità che un amico, un parente o un vicino di casa stia affrontando le problematiche di tipo psicologico e medico-sanitarie ad essa associate.10
 
Che cos'è l'Infertilità?
L'infertilità femminile è una patologia del sistema riproduttivo definita come il mancato raggiungimento della gravidanza dopo 12 mesi o più di rapporti mirati non protetti.11
 
Impatto economico dell'Infertilità
La Società Americana di Medicina della Riproduzione (ASRM) riporta un costo medio per ciclo di fecondazione in vitro, negli Stati Uniti, pari a 12.400 dollari (farmaci esclusi).12

Sia le donne che gli uomini possono avere problemi che causano infertilità. Circa un terzo dei casi di infertilità è di origine maschile.13

Nella donna, i fattori di rischio che possono influenzare la capacità di concepire includono:13

  • Età
  • Fumo
  • Consumo eccessivo di alcol
  • Stress
  • Dieta inadeguata
  • Preparazione atletica
  • Sovrappeso o sottopeso
  • Infezioni sessualmente trasmesse (IST)
  • Alterazioni ormonali come la sindrome dell'ovaio policistico e l'insufficienza ovarica primitiva

La maggior parte dei casi di infertilità femminile è causata da una disfunzione ovulatoria. Alcuni segni di alterata ovulazione sono rappresentati da cicli mestruali irregolari o assenti.13
 
I problemi di ovulazione sono spesso causati dalla sindrome dell'ovaio policistico (PCOS), uno squilibrio ormonale in grado di interferire con la funzione ovulatoria. La PCOS è la causa più comune di infertilità femminile.13
 
L'insufficienza ovarica primaria (POI) è un'altra causa di problemi di ovulazione. Si verifica quando le ovaie smettono di funzionare normalmente prima dei 40 anni di età. Il termine POI non è sinonimo di menopausa precoce.13
 
Cause meno frequenti di infertilità femminile:13

  • Ostruzione delle tube di Falloppio a causa di malattia infiammatoria pelvica, endometriosi e trattamento chirurgico della gravidanza extrauterina
  • Problemi fisici dell'utero
  • Fibromi uterini, escrescenze benigne costituite da tessuto fibroso e tessuto muscolare che si formano nella parete dell'utero

 

Pregnancy

La gravidanza, il periodo di circa nove mesi in cui una donna porta in grembo un bambino, un embrione che crescendo diventa feto, è fonte di grande felicità e gratificazione per la maggior parte delle donne. Sia la donna che il bambino in via di sviluppo, tuttavia, sono esposti ad alcuni rischi per la salute, motivo per cui è importante che tutte le gravidanze siano monitorate da professionisti esperti.14
 
Che cos'è la gravidanza?

La gravidanza è lo sviluppo all'interno dell'utero della donna di uno o più prodotti del concepimento, ovvero dell'embrione-feto. Il termine gravidanza è comunemente utilizzato come sinonimo di gestazione. 
 
Impatto globale della gravidanza

  • Secondo l'OMS, nel 2010 hanno perso la vita 287.000 donne a causa di complicanze della gravidanza o del parto.15
  • Nei paesi in via di sviluppo, quasi la metà di tutte le madri e dei neonati non riceve assistenza qualificata durante e subito dopo il parto.16
  • Circa due terzi delle morti neonatali potrebbero essere evitate se fossero adottate misure preventive efficaci al momento della nascita e durante la prima settimana di vita.16
  • Negli Stati Uniti, i costi di degenza per complicanze legate alla gravidanza e al parto rappresentano circa il 5% del costo totale delle strutture ospedaliere.17

I fattori che determinano una gravidanza a rischio possono essere suddivisi in quattrocategorie:
 
Condizioni morbose preesistenti

  • Ipertensione arteriosa
  • Sindrome dell'ovaio policistico
  • Diabete
  • Nefropatie
  • Malattie autoimmuni
  • Malattie della tiroide
  • Infertilità
  • Obesità
  • HIV/AIDS

 
Età

  • Gravidanza precoce
  • Prima gravidanza dopo i 35 anni

 
Stile di vita

  • Consumo di bevande alcoliche
  • Fumo di sigaretta

 
Condizioni di gravidanza

  • Gravidanza multipla
  • Diabete gestazionale
  • Preeclampsia ed eclampsia

Oltre all'assenza delle mestruazioni, i primi segni e sintomi di una gravidanza possono essere:

  • Seno gonfio e tenero
  • Nausea, con o senza vomito
  • Minzione frequente
  • Stanchezza
  • Predilezione o avversione per alcuni cibi
  • Lieve sanguinamento vaginale
  • Crampi
  • Sbalzi d'umore
  • Vertigini
  • Stipsi

Menopause

Con il termine menopausa si intende la cessazione definitiva delle mestruazioni. Pur non essendo una malattia, rappresenta un periodo particolarmente critico che può avere un grande impatto sul benessere della donna. Questa fase è infatti caratterizzata da profondi sconvolgimenti dell'equilibrio ormonale e metabolico con vampate di calore, sudorazioni notturne e altri spiacevoli sintomi ma, di contro, può rappresentare sia l'inizio di una fase nuova e gratificante che una preziosa opportunità di controllo di gravi rischi per la salute, come le malattie cardiache e l'osteoporosi.20
 
Che cos'è la Menopausa?
La menopausa è un evento naturale nel ciclo biologico di ogni donna, caratterizzato dalla scomparsa del ciclo mestruale che indica la fine del periodo fertile. La menopausa si manifesta generalmente verso i 40 anni di età  e nei primi anni della quinta decade di vita; tuttavia, nelle donne che hanno subito l'asportazione di entrambe le ovaie sopraggiunge la cosiddetta menopausa "improvvisa".21
 
Impatto economico della Menopausa
Secondo uno studio pubblicato ad aprile 2013,22 i costi per assistenza medica, farmaci e assenze dal lavoro sono significativamente superiori nelle donne con sintomi di menopausa accertata (DMS).22
 

Sia per le donne che per gli uomini, i cambiamenti nei livelli degli ormoni riproduttivi hanno un impatto sulla salute nella fase più tardiva della vita. Queste variazioni ormonali, tuttavia, sembrano influenzare maggiormente il sesso femminile rispetto a quello maschile.21

I sintomi più frequenti della menopausa sono:21

  • Vampate di calore
  • Sudorazioni notturne
  • Disturbi del sonno
  • Modificazioni della vagina
  • Modificazioni della libido
  • Variazioni del tono dell'umore
  • Disturbi urinari/incontinenza da stress
  • Alterazioni cutanee


Un importante effetto della menopausa è la significativa diminuzione degli estrogeni. Non è noto il motivo per cui alcune donne attraversano la menopausa senza alcun sintomo o con disturbi di lieve entità mentre altre accusano sintomi decisamente più fastidiosi.21

  • Circa il 55% delle donne in menopausa non ricorre ad alcun trattamento sintomatico.21
  • Circa il 75% delle donne accusa vampate di calore e sudorazioni notturne nel periodo perimenopausale.21
  • Circa due terzi delle donne nordamericane in postmenopausa sperimentano vampate di calore, stimate di grado severo nel 10-20% dei casi. Questo sintomo caratteristico ha una durata solitamente compresa tra 30 secondi e 5 minuti.21
  • In circa il 25% delle donne, le vampate di calore e le sudorazioni notturne persistono per più di 5 anni.21

Osteoporosi
Le donne perdono in media il 25% della propria massa ossea dall'inizio della menopausa e fino a 60 anni, dovuta in gran parte al calo degli estrogeni.21

  • La caduta degli estrogeni può anche aumentare il rischio di alcune malattie come l'osteoporosi, con possibili fratture dell'anca, del polso e della colonna vertebrale.21
  • Circa il 50% delle donne di età superiore ai 50 andrà incontro ad una frattura ossea dovuta all'osteoporosi e un terzo delle donne bianche di età pari o superiore a 65 anni subirà una frattura della colonna vertebrale nell'arco della propria vita.21

 
Malattia coronarica
Nella donna, il rischio di malattia coronarica aumenta dopo la menopausa.21 Il fisiologico calo dei livelli di estrogeni può contribuire all'aumento delle malattie cardiache nella postmenopausa. Si ritiene che gli estrogeni esercitino un effetto positivo sullo strato interno della parete arteriosa, contribuendo al mantenimento della flessibilità dei vasi sanguigni.23

Solutions

La diagnostica di laboratorio ha un ruolo primario per tutelare la salute delle donne in tutto l'arco della vita fertile. Società di diagnostica integrata, Siemens offre soluzioni complete a sostegno dell'intera vita riproduttiva, come le diverse modalità di imaging, l'accuratezza diagnostica e il monitoraggio terapeutico. Le nostre soluzioni IT in ambito sanitario consentono lo scambio di dati per assumere decisioni meglio informate.

 


 

Siemens Imaging Systems

Laboratory Diagnostics

 

 

 

 

 

AFP

X

 

 

X

 

Androstenedione

 

 

 

X

 

Estradiol

X

 

X

X

 

Free beta HCG

 

 

 

X

 

FSH

X

 

X

X

 

hCG

X

X

X

X

 

LH

X

 

X

X

 

PAPP-A

 

 

 

X

 

PIGF

X*

 

 

 

 

Progesterone

X

 

X

X

 

Prolactin

X

 

X

X

 

SHBG

X

 

 

X

 

sFlt-1

X*

 

 

 

 

Testosterone

X

 

X*

X

 

Unconjugated estriol

 

 

 

X

 

Detection

 

 

 

 

X

Monitoring/Management

 

 

 

 

X

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23